venerdì, novembre 17, 2017

Pollo, gorgonzola e noci


Pollo, gorgonzola e noci

Ecco un altro modo per cucinare il petto di pollo, logicamente in maniera leggera.


Ma vediamo quella che ho preparato, per 2 persone (per Stephan un pochino di piu'):

- petto di pollosenza pella - circa 350gr  (100gr per 3PP)  - 3.5
- 10gr noci tagliate grossolanamente -   2PP
- 1 cucchiaio di farina (ma anche meno) - 4PP
- 160gr latte p.s. -  2PP
- 60gr gorgonzola - 6PP
- 5gr burro -    1PP
- sale e pepe q.b.

TOTALE = per 2porzioni  18,5 PP - facciamo circa 9PP a persona

Per accompagnare ho scelto del riso basmati (Uncle Ben's) e, comunque, bisogna aggiungere anche questi punti.

Il petto di pollo ho preferito farlo a bocconcini, per 2 motivi:
1. riesco ad inserirlo meglio nella padella
2. riesco ad infarinarlo meglio (e uso meno farina)

Inserisco in una padella con burro multo caldo, il petto di pollo tagliato a pezzetti ed infarinato.
Quando e' cotto da un lato, giro tutti i pezzetti dall'altra parte, aspettando poi alcuni minuti per la cottura.

Aggiungo il latte, il gorgonzola a pezzetti e le noci.

Faccio cuocere fino a fine cottura il pollo, cosi' che anche la "salsa" si restringe un pochino.


Tobias ha scelto la seconda versione, ossia con latte e curcuma...



Un po' qua ... und ein bisschen dort

giovedì, novembre 16, 2017

Confusione




Ultimamente non vi sara' sfuggito come i post del mio Blog siano cosi' diversi tra loro.
Non mi riferisco agli argomenti, quanto alle foto (piccole, medie, grandi, raccolte, separate), al font usato, ai tags.
Ho anche aggiunto delle "pagine" fisse per tentare una pseudo-raccolta.

Ma al momento, quello che ho in testa, e' solo una grossa confusionesul da farsi ed il come farlo.

Vorrei infatti tentare di riorganizzare il tutto, ma non so ancora bene come.

Avete delle idee, preferenze, suggerimenti da fornire?



Un po' qua ... und ein bisschen dort

mercoledì, novembre 15, 2017

Weleda - olio trattante al Melograno

Nessuno mi ha convinto e nessuno mi paga un qualsiasi compento per provare prodotti e/o tentare qualsiasi recensione degli stessi.
E' tutta farina del mio sacco, soldi per gli acquisti inclusi.

Ma anche questo ve lo voglio consigliare:
Weleda - olio trattente al Melograno - foto da Internet
La boccetta mi e' stata regalata da un'amica e l'ho quindi provato/utilizzato dopo la doccia (quindi con la pelle ancora umida).

A mio avviso e' veramente un ottimo prodotto rigenerante, che lascia la pelle liscia ma anche un po' (troppo?) oleosa.
Probabilmente non sono ancora riuscita a trovare la quantita' giusta per dosarlo opportunatamente, cosi' da lasciare la pelle levigata e non "viscida".

Weleda, il produttore, descrive questo olio nel seguente modo:
Olio Trattante al Melograno di Weleda è un olio rigenerante che stimola il rinnovamento cellulare. La pelle matura ritrova elasticità e compattezza. Contiene principi attivi antiossidanti dell'olio di semi di melagrana che stimolano la rigenerazione delle cellule, prevenendo l'invecchiamento cutaneo. La disidratazione della pelle è evitata grazie a oli vegetali di alta qualità, tra cui olio di jojoba e macadamia.
La profumazione è molto femminile e sensuale e contiene legno di sandalo, vaniglia e neroli, per ispirare i sensi.
Si consiglia di applicarlo su pelle umida per favorire un più rapidi assorbimento.
Gli oli per il corpo Weleda sono privi di conservanti, coloranti e profumi di sintesi, nonchè materie prime a base di oli minerali.

Sicuramente per pelle over-40 e' un ottimo trattamento.
Di sicuro il prodotto aiuta, ma anche l'auto-massaggio (o semi-coccola) non e' da escludere
Il prodotto e' di per se abbastanza costoso, la boccetta da 100ml costa intorno ai 22euro. Ma li vale tutti.

Un po' qua ... und ein bisschen dort

martedì, novembre 14, 2017

Apple Cake - Dr Oetker

Tra le ultime novita' sfornate dal Dr.Oetker, oltre alla torta alla banana troviamo anche questa "Apple Cake".
 
Apple Cake - Dr Oetker

Come sempre e' semplicissimo prepararla.
Tra gli ingredienti freschi, oltre alle uova ed al burro, bisogna inserire della mousse/composta di mele.
Mischiare ben bene il tutto, cuocerla ed il gioco e' fatto.

Apple Cake - Dr Oetker - valori nutrizionali
Per il mio gusto e' un po' troppo dolce, ma non e' possibile fare molto per modificare questa situazione.
Una spruzzata ulteriore di cannella non guasta, ma non bisogna esagerare!

Ad ogni modo la cucina (e la casa) viene inondata da un meraviglioso aroma, che scalda l'atmosfera domestica.

So bene che farla "fresca" e' tutta un'altra cosa.
Ma se si hanno ospiti imprevisti, e' un'ottima soluzione per accompagnare il te/caffe' del pomeriggio.

Nel mio caso non ho aggiunto nessuna crema o panna di accompagnamento: conteniamo il contenibile ;)


Per chi seguisse la dieta a Punti della WW:


- 100 gr di torta equivalgono a 9,65 PP
- 50gr di torta sono 4,83 PP


Ad ogni modo, si consiglia di tagliare la torta in 15fette.
Il taglio e' la parte semplice, il limitarsi e' il difficile!


Un po' qua ... und ein bisschen dort

lunedì, novembre 13, 2017

12 Settembre: scuola!

Questa foto ritrae Tobias al primo giorno di scuola elementare (Scuola Primaria), qui in Germania:


Mentre ora appare (appariva a Settembre) cosi', con la mano aperta ad indicare un magico "5",  la classe ora frequentata.
La scuola, il Ginnasio, dista qualche km da casa ed al momento va quotidianamente in bicicletta e da solo.

Fortunatamente la strada che percorre non e' intensamente trafficata, ma ci sono diverse stradine che la intersecano e alcune macchine possono uscire all'improvviso.
Alla mattina con i suoi ex-compagni di classe, che vivono anche loro nell'anello (ma ora disseminati in classi diverse), pedalano sino a scuola.
Il ritorno lo fa praticamente da solo: avendo tutti orari diversi e/o frequentando il pomeriggio con termine in orari personalizzati e' difficile organizzarsi e trovarsi con gli altri.

Personalmente mi "preoccupo" solamente per il ritorno.
Alla mattina, nonostante il buio, lo vedo carico di voglia di frequentare, di imparare nuove nozioni e l'unico accorgimento e' quello di insistere nell'accensione della luce della bici.
Non tanto per lui, quanto per farsi vedere dalle auto!
Non vorrei iniziare a mortificarlo dicendo che lo accompagno.
Magari lo faro' in seguito, quando piovera' a dirotto o quando sara' difficile usare le 2 ruote.

Per il ritorno, invece, noto una grossisima stanchezza mentale, che lo porta ad una maggiore distrazione (rispetto al solito) e mi fa un po' paura.

La scuola (come struttura e corpo docenti) gli piace.
Gli piace anche frequentarla e si sente "grande".
Abbiamo noleggiato uno dei tanti armadietti a disposizione (che vedete nella foto) con combinazione ed vicino alla sua classe, cosi' da lasciare parte dei libri che non servono e circolare in modo piu' leggero (tentando di evitare i cartelloni pesanti).
Anche questo e' stato un modo per contribuire alla sua esperienza e crescita personale.
La scuola viene frequentata da ragazzini che vanno dai 10 ai 18-19 anni.
Ho chiesto se, almeno per ora, ci sono atti di bullismo ma non sembrerebbe.
Staremo a vedere in seguito....  sono confidente.
A differenza dell'Italia, qui ci sono i compiti in classe ("Probe") con date gia' pianificate.
Oppure dei test effettuati in maniera randomica ed a scelta dell'insegnate, senza una pianificazione.
Mesi prima si conosce la data e la materia, ma non l'argomento.
Inoltre vige il silenzio totale: la stessa prova viene svolta anche dalle altre classi, giusto per tenere un allineamento con l'intera scuola, cosi' non e' dato sapere come e' andata o pubblicare parti del testo.

A me non sembra che questo veniva fatto quando io frequentavo... almeno la stessa prova in tutte le classi.
O forse non mi sono mai interessata piu' di tanto all'argomento.

Le lezioni iniziano alle 8 in punto (ci sono diverse campanelle che regolano i vari ingressi nelle aule) mentre le lezioni sono di 45 minuti, con 2 pause (la seconda e' piu' lunga).

Come scrivevo in post precendenti, la scuola organizza anche corsi e lo stesso le classi pomeridiane.
"Noi" frequentiamo "esperimenti" alla sesta ora (dalle 13:55 alle 14:00), "cucina" e "dattilografia" dopo i compiti, cosi' che Tobias arriva a casa alle 17.
Veramente molto stanco.

In seguito ulteriori aggiornamenti, se siete interessati.



Un po' qua ... und ein bisschen dort

domenica, novembre 12, 2017

Domenica a tavola.


Si.

Alla domenica, tempo permettendo, ci si coccola con un buon pranzetto: un ottimo arrosto di tacchino acquistato al mercato.
Accompagnato da un semmel knodel ed un sughino ristretto.

Nonostante tutto e' dietetico, fa bene al palato e ci si rilassa a tavola.
Vogliamo non unire un bicchiere di rosato "Odoardi"?

Buon appetito!


Un po' qua ... und ein bisschen dort

sabato, novembre 11, 2017

Biscotti alla mela - light

Ed eccoci a riscaldare un pochino la cucina, preparando degli ottimi biscotti alla mela.

E, soprattutto, cercando di mantenerli il piu' leggeri possibili.

Questa ricetta l'ho presa dal gruppo FB "Il club di mangiasenzapancia" e devo ammettere che sono veramente buoni.
Forse sono risultati un poco asciutti, avendoli cotti 2 minuti in piu'...

Biscotti alla mela - light

Gli ingredienti sono veramente pochi, e semplice e' la procedura.

1 uovo - 2 PP
succo di limone - 0 PP
250gr farina - 25PP
60gr zucchero - 6PP  (o di piu' a seconda dei gusti)
60 olio - 12PP
1 mela - 0PP
1 bustina lievito - 0PP
cannella (a gusto) - 0PP

Mischiare il succo di limone con l'uovo e l'olio.
Aggiungere lo zucchero e la farina, con il lievito setacciato.
Unire la mela sbucciata e fatta a pezzettini (piu' o meno grossi) - i miei si vedono anche nella foto ;)

Fare delle palline e mettere in forno a 180gradi per 15-20 minuti.

Nel mio caso ho usato 2 cucchiai, tentando di farne delle quenelles.
Probabilmente se usavo dei cucchiaini era meglio, e di biscotti ne risultavano di piu ( a meno punti).

Ad ogni modo sono riuscita a preparare 22 biscotti (non proprio piccoli...).

Il totale dei PP degli ingredienti -> 45PP
Il totale si divide poi per il numero dei biscotti cotti, ottenendo il valore del singolo (2 PP - nel mio caso).


Un po' qua ... und ein bisschen dort